Dal 29 luglio al 30 agosto 2021 l'ecommerce Free Age sarà chiuso per ferie. Arrivederci al 31 agosto 2021.
La mia make up artist

La mia make up artist

Tutto quello che c’è da sapere sul Microblading

Tutto quello che c’è da sapere sul Microblading

Se gli occhi sono lo specchio dell’anima, le sopracciglia ne sono la cornice. Ecco perché prendercene cura significa automaticamente valorizzare lo sguardo.
La natura non dona a tutte delle arcate sopracciliari dalla forma perfetta, ma basta davvero poco per correggerle, anche in maniera semi-permanente.

Cos’è il Microblading?

Il Microblading è un trattamento estetico grazie al quale una professionista ridisegnerà le tue sopracciglia, servendosi di una lametta con microaghi a battitura manuale. Micro blade, infatti, significa micro lame. Questi piccoli aghi non penetrano a fondo nella pelle, ma creano delle piccole incisioni superficiali, dove poi si andrà a inserire il colore. Con questa lametta si ha la possibilità di disegnare il singolo pelo, tenendo conto anche della stessa direzione di quelli veri: il risultato finale esalta la tua bellezza con un effetto realistico e naturale.

Questa tecnica è l’ideale per chi non ha le sopracciglia folte, o per chi le ha irregolari, per chi ne vuole correggere la forma o semplicemente perché le ha poco definite. Il microblading regala una forma impeccabile e un effetto duraturo: in poche parole le tue sopracciglia saranno perfette senza doverle truccare ogni giorno.

Le differenze tra Microblading e Tatuaggio

A differenza del classico tatuaggio per le sopracciglia, che deposita i pigmenti nel derma, con il microblading il pigmento viene depositato più in superficie. Il risultato così ottenuto è molto più delicato e naturale. Il pigmento tende a sbiadire con il tempo semplicemente a causa del ricambio cutaneo, quindi sono necessari dei ritocchi di solito una volta l’anno. Per svanire completamente il disegno realizzato con il microblading impiega circa tre anni. Questo periodo può variare da persona a persona e dipende da diverse cose, come ad esempio fattori genetici, l’esposizione al sole, l’utilizzo di determinati farmaci. Il fatto che il pigmento sia soggetto a svanire potrebbe sembrare uno svantaggio, ma in realtà è l’esatto contrario: in questo modo con il passare degli anni, e il modificarsi del viso, si potrà cambiare e adeguare alla nuova fisionomia anche il disegno delle sopracciglia.

La tecnica professionale del Microblading

Il mio consiglio è di rivolgerti sempre a persone qualificate, che dopo un’attenta analisi fisionomica, andranno a disegnare le tue sopracciglia in maniera semi-permanente e naturale.

Il trattamento prevede due appuntamenti: la prima seduta è la più lunga, si progettano e si disegnano a mano le sopracciglia tenendo conto dei lineamenti del viso, poi si procede ad una prima battitura del disegno. A distanza di 40/50 giorni è prevista una seconda seduta, per controllare la guarigione, e con una nuova battitura, riempire le zone dove il colore ha avuto meno presa, e definire il disegno. Dopo una settimana circa da una seduta di microblading, le piccole microferite all’interno delle quali è stato depositato il pigmento, formeranno delle crosticine. È molto importante non toglierle e aspettare che vadano via da sole, con una caduta prematura le crosticine porterebbero via con sé anche il pigmento.

Di Fabrizia Spinelli
Fabrizia Spinelli
Fabrizia Spinelli

Beauty blogger

Classe ’86, Donna, mamma, appassionata di moda e beauty, Fabrizia crea contenuti digitali per comunicare le sue passioni e le sue emozioni e attraverso il web. Insegue i suoi sogni con un piede sulle nuvole, ed un altro ben piantato a terra: è una sognatrice e una persona molto realista allo stesso tempo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti nessun aggiornamento!

Inserisci la tua email

Freeage by 1 classe