Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 30€
La mia make up artist

La mia make up artist

Come si usa l’illuminante?

Come si usa l’illuminante?

Dalle copertine patinate di moda, alle collezioni make-up autunno-inverno, ormai il trend degli illuminanti è inarrestabile nella proposta dei brand. Ma a cosa serve l’illuminante? Quale texture scegliere e acquistare? Come usarlo correttamente?

Scopriamo assieme in questo articolo quali sono le regole base per usare l’illuminante rendendolo uno dei nostri segreti beauty irrinunciabili.

Cos’è l’illuminante?

Nato per dare luce ad alcune aree del volto e per creare un effetto ottico di maggiore radiosità, prominenza, sporgenza e rilievo. Originariamente è stato formulato per contrapporsi agli scuri nel countouring e creare un effetto chiaroscuro.

Poi, grazie alle nuove formulazioni più leggere e impalpabili, l’illuminante è entrato a pieno titolo nella beauty routine quotidiana per la sua versatilità, sia nei look naturali, sia nei look più sofisticati, garantendo un effetto pelle luminosa, giovanile e curata.

Per le pelli secche e segnate dal tempo, è consigliabile usare un illuminante fluido che si fonda facilmente con la pelle creando un effetto glow, molto naturale.

Per le pelli miste e grasse, invece, è consigliabile utilizzare un illuminante in polvere pressata, che non fa apparire il viso troppo lucido o i pori dilatati.

Dove si mette l’illuminante?

La zona degli zigomi, dell’arcata sopraccigliare e dell’arco di cupido, sono solitamente quelle predilette per creare l’effetto migliore.

Sugli zigomi, l’illuminante crea immediatamente un effetto lifting che solleva e mette in evidenza le gote. Per realizzare questo effetto bisognerà applicare l’illuminante sulla parte alta dello zigomo, sfumando il prodotto verso l’alto, in direzione dell’attaccatura delle sopracciglia.

Sull’arcata sopraccigliare è consigliato applicare l’illuminante sotto l’angolo sopraccigliare, in modo da rendere la forma del sopracciglio più arcuata e scolpita.

Alcuni make-up artist lo mettono anche sulla fronte, rendere la zona più spaziosa. Altri ancora lo usano sulla punta del naso, per dare un tocco di luce e mettere in risalto la parte centrale del viso.

Infine, se sognate labbra più voluminose potrete stendere l’illuminante al centro del labbro superiore, sull’arco di cupidoappunto per rendere la bocca immediatamente più carnosa ed evidente.

Quali illuminanti usare?

Nulla è sbagliato e niente è inappropriato. Si può illuminare il viso con cosmetici classici ad effetto glow illuminante come l’All Over 1S e 2S o gli ombretti in crema Water shock 1C e 2C.

Oppure si può optare su prodotti fluidi dal finish metallico da mixare alla crema idratante o al fondotinta. Ad esempio il correttore illuminante Diamond Touch di Free Age, perfetto per dare luce immediata all’incarnato intorno agli occhi, mascherare le imperfezioni e le piccole rughe, dare risalto allo sguardo nascondendo borse e occhiaie.

In crema, liquido o in polvere, da indossare su tutto il viso o soltanto in alcuni punti, l’illuminante può essere davvero il prodotto ideale per il tuo make up.

Di Monica Guidi
Monica Guidi
Monica Guidi

Make up artist

Beauty Coach, Make up artist, Guest televisiva, Formatrice per aziende e privati. Da circa 15 anni aiuta il suo pubblico a valorizzare il proprio aspetto esteriore, senza mai tradirne l'autenticità. Le sue abilità professionali sono state riconosciute nel mondo della moda, della televisione e della pubblicità e oggi i suoi lavori sono apprezzati su magazine nazionali e internazionali.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti nessun aggiornamento!

Inserisci la tua email

Freeage by 1 classe