Spese di spedizione gratuite per ordini superiori a 30€
La mia make up artist

La mia make up artist

Baking trucco: tutto quello che devi sapere su questa nuova tecnica

Baking trucco: tutto quello che devi sapere su questa nuova tecnica

Hai mai sentito parlare del Baking? Anche se questo termine sembrerebbe un richiamo al mondo della cucina, non lasciarti ingannare! Il Baking è una tecnica di make-up che si sta diffondendo in quest’ultimo periodo. Questa tecnica nasce negli ambienti teatrali e delle drag queen per la realizzazione di make-up intensi e molto elaborati. In questi casi è necessaria l’applicazione di molti strati di prodotto per coprire imperfezioni o per modificare visivamente i lineamenti, e quindi anche di un fissaggio molto forte.

Ecco cos’è il banking make up

Nel Baking make-up il fissaggio di ogni prodotto (primer, correttore, fondotinta) è fatto con la cipria.

La grande rivoluzione di questa tecnica non consiste ovviamente nella scelta del fissante, ma nella modalità di utilizzo. La cipria viene applicata abbondantemente in determinate zone del volto e lasciata in posa per un lungo periodo. È proprio da questo processo che questa tecnica prende il suo nome: baking infatti significa “cottura al forno”, un modo di cucinare il cibo dai tempi lunghi.

Il trucco baking è un ottimo metodo per nascondere efficacemente le occhiaie e le imperfezioni, garantisce una perfetta e lunghissima durata al make-up e rende l’incarnato luminoso e compatto.

Come si realizza il baking?

Prima di iniziare a truccare il viso, prepara adeguatamente la pelle idratandola moltissimo in vista dell’abbondante utilizzo di cipria che stai per fare, e che potrebbe seccarla, mettendo in evidenza i segni d’espressione o le imperfezioni. Fai particolare attenzione alla zona occhi: qui la pelle è più sottile ed è più soggetta ad essere segnata.

Nell’ordine dovrai applicare uno strato importante di primer e il fondotinta, per poi arrivare al correttore. Preferisci prodotti liquidi in modo che la loro consistenza possa contribuire a creare una base adatta al fissaggio della cipria.

Il correttore deve garantire un’ottima compattezza e copertura, ma allo stesso tempo deve illuminare ed essere facile da stendere: Active Light è perfetto per minimizzare rughette e piccole imperfezioni dando risalto all’incarnato con dei punti luce.

Se lo desideri, questo è il momento per realizzare dei chiaroscuri sugli zigomi o sul naso. Adesso applica uno strato molto abbondante di cipria Fix Powder, concentrandoti maggiormente nelle zone dove hai utilizzato il correttore (come ad esempio l’area sotto gli occhi). Per un effetto più strong, utilizza una spugnetta umida o il beauty blender: così otterrai una copertura maggiore.

Le zone su cui concentrarti sono: sotto gli occhi, sul dorso del naso, sotto gli zigomi, al centro della fronte e sul mento.

Lascia la cipria sul volto per almeno 10 minuti (i professionisti del settore possono arrivare fino a mezz’ora): il calore della pelle farà si che la cipria si assorba quasi del tutto fissando in maniera durevole la tua base.

Prima di procedere con il trucco occhi e labbra, elimina la cipria in eccesso con l’aiuto di un pennello grande, facendo dei piccoli movimenti delicati, e noterai che la pelle del tuo viso apparirà liscia e levigata.

Baking trucco: a chi sta bene e a chi no

Tendendo a seccare la pelle, il baking make-up non è indicato per chi ha la pelle già tendenzialmente secca; e allo stesso modo evidenziando le imperfezioni non è adatto a chi ha la pelle molto matura.

Funziona perfettamente, invece, su chi ha la pelle oleosa, mista o tendenzialmente grassa. È durante i servizi fotografici o sul palco che il trucco baking dà i risultati migliori, ma questo non vuol dire che non possa essere utilizzato nella vita di tutti i giorni: magari non quotidianamente, sia perché la notevole quantità di prodotti utilizzati tende a “soffocare” la pelle, sia perché potrebbe risultare una soluzione troppo pesante o artificiale.

Di Fabrizia Spinelli
Fabrizia Spinelli
Fabrizia Spinelli

Beauty blogger

Classe ’86, Donna, mamma, appassionata di moda e beauty, Fabrizia crea contenuti digitali per comunicare le sue passioni e le sue emozioni e attraverso il web. Insegue i suoi sogni con un piede sulle nuvole, ed un altro ben piantato a terra: è una sognatrice e una persona molto realista allo stesso tempo.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti nessun aggiornamento!

Inserisci la tua email

Freeage by 1 classe