SPESE DI SPEDIZIONE GRATUITE SOPRA I 30€

Maschera anti acne: 6 soluzioni fai da te davvero efficaci

Preparare una maschera viso anti acne in casa è tanto facile quanto efficace.

Sebbene tutte ricerchiamo una pelle liscia, fresca e giovane, ognuna di noi affronta delle problematiche diverse. Per alcune potrebbero essere le rughe, per altre la pelle secca, per altre ancora l’acne, che sembra sempre apparire nei momenti peggiori.

Quando hai a che fare con una pelle soggetta a imperfezioni, la tua skincare routine è essenziale, e deve essere integrata con delle maschere per il viso. A quanto pare, variare per quanto riguarda le maschere, potrebbe darti un grande aiuto nel combattere l’infiammazione e nello sbiadire i segni dell’acne.

La maggior parte dei prodotti da banco per trattare l’acne contiene ingredienti aggressivi che rischiano di fare più male che bene alla tua pelle. Ecco perchè di seguito troverai alcune maschere anti acne fai da te, con pochi e semplici ingredienti, di cui non potrai più fare a meno.

6 maschere anti acne super efficaci fai da te:

1. Maschera con farina d’avena e olio d’argan

Questa è una ricetta straordinaria: l’olio d’Argan è un ottimo alleato per combattere l’acne; mentre il PH della farina d’avena ha proprietà riequilibranti e lenitive. Provare per credere!

2. Maschera al miele, avena e latte intero

Il miele è un agente nutriente naturale noto per la sua capacità di aiutare la pelle a trattenere l’umidità, impedendo alle cellule di produrre un eccesso d’olio che può portare all’acne.
L’avena ha proprietà che aiutano a mantenere le pelle sana e chiara. Aggiungi la proprietà rassodante dell’acido lattico contenuto nel latte intero, e avrai un’ottima ricetta per prevenire l’acne e per avere una pelle tonica.

3. Maschera con bicarbonato di sodio e olio di cocco

Il bicarbonato di sodio è uno degli agenti detergenti più versatili in assoluto; hai mai pensato di poterlo utilizzare per pulire la tua pelle? Il bicarbonato di sodio è un esfoliante naturale particolarmente indicato per chi ha la pelle sensibile. Aiuta anche a mantenere equilibrati i livelli di PH della pelle, fattore importantissimo nella lotta contro l’acne. L’olio di cocco è molto nutriente e riduce in modo significativo la disidratazione della pelle, inoltre cura la pelle secca e danneggiata.

4. Maschera al Kefir e miele

Il kefir contiene circa 40 volte più batteri rispetto allo yogurt normale. I batteri extra accoppiati con l’acido lattico presente nel kefir esfoliano, idratano e leniscono la pelle arrossata e a tendenza acneica. Le proprietà antibatteriche, antivirali, e antimicotiche del miele aggiungeranno ulteriori proprietà curative a questa ricetta, rendendola un’ottima aggiunta alla tua routine di bellezza.

5. Maschera all’aloe vera e succo di pomodoro

Se stai cercando un modo per tonificare la tua pelle e contemporaneamente combattere gli sfoghi e ridurre le cicatrici da acne, allora devi assolutamente provare questa maschera, che è semplice da realizzare e particolarmente efficace.
Tra le numerose proprietà dell’aloe vera, c’è l’azione antinfiammatoria e cicatrizzante, oltre a quella lenitiva e rinfrescante. Il succo di pomodoro invece è in grado di ridurre l’eccesso di grasso prodotto dalla pelle, oltre a tonificare e riequilibrare il PH, ottimo per ottenere una pelle più soda e meno lucida.

6. Maschera per il viso all’albume d’uovo e papaya

La papaya è ricca di vitamine e minerali che combattono l’acne, tra cui vitamina A e C, beta idrossiacido, papaina e potassio. Se miscelata con l’albume d’uovo e miele, la papaya ideale per ridurre il rossore, curare l’acne e restringere i pori.

 

 

Acido ialuronico, funziona davvero? Ha controindicazioni?

Se c’è un ingrediente per la cura della pelle che può aiutarti ad ottenere una pelle ben idratata, è l’acido ialuronico.

Ebbene sì: l’acido ialuronico è davvero la chiave per avere una pelle idratata, liscia e perfetta.

Le nostre stesse cellule della pelle lo producono in modo naturale per mantenere i livelli di umidità, questa sostanza infatti aiuta le cellule a trattenerne il più possibile in modo che la pelle si senta e appaia idratata e sana. Con l’avanzare dell’età, la quantità di acido ialuronico prodotta dalle nostre cellule della pelle inizia a diminuire e il ricambio cellulare può diventare lento, ecco perché è importante integrare con quello artificiale.

Applicato localmente, aiuta ad idratare la pelle e a mantenere questa idratazione come umettante.

Come agisce sulla pelle.

Se non lo stai già facendo, ecco perchè dovresti utilizzare l’acido ialuronico:

  1. Quando la pelle è sufficientemente idratata, diventa morbida, rimpolpata e soffice e appare più radiosa.
  2. Quando la pelle è idratata anche le rughette e i segni del tempo appaiono attenuati.
  3. Funziona proprio su qualsiasi tipo di pelle.
  4. Ha anche proprietà antiossidanti, quindi può agire da scudi contro radicali liberi.

Quando applicarlo

A differenza di altri sieri o attivi che devono essere applicati in un momento specifico della giornata, l’acido ialuronico può essere applicato indifferentemente al mattino o alla sera.

Non interferisce con altri prodotti per la cura della pelle, quindi puoi inserirlo tranquillamente nella tua solita routine.

Se la tua pelle è secca, dopo averlo applicato, utilizza anche una cream idratante.

L’acido ialuronico ha controindicazioni?

L’acido ialuronico è presente naturalmente nei tessuti connettivi, quindi, la sostanza in sé, non presenta effetti collaterali né particolari controindicazioni.

Gli eventuali effetti avversi sono causati quindi non dalla sostanza, ma dalle modalità di impiego clinico o estetico; ad esempio filler o infiltrazioni al ginocchio possono causare dolore e fastidio nella zona dell’iniezione. A volte effetti avversi possono essere causati da reazioni allergiche agli eccipienti che accompagnano la molecola dell’acido ialuronico nella preparazione da iniettare o applicare.

Per quanto riguarda l’applicazione topica di creme, la scelta di una crema ipollergenica, senza sostanze sensibilizzanti, riduce di molto il rischio di lievi effetti collaterali come arrossamenti o gonfiori.

Nel caso delle iniezioni, invece, è sempre consigliato consultare il medico.

Acido Ialuronico: quale scegliere

L’acido ialuronico è presente in moltissimi prodotti (maschere, creme, detergenti..) ma probabilmente la sua forma più efficace è il siero.

Quando lo acquisti controlla se il suo peso molecolare è presente sulla confezione. Non è sempre visibile, ma vale la pena cercarlo perché è un indice di quanto sarà efficace il prodotto. Gli acidi con pesi molecolari più bassi (50 kilodalotoni contro 2.000, per esempio) possono penetrare più facilmente nella pelle e hanno dimostrato di essere più efficaci nel combattere le rughe.

Come ingrandire gli occhi con il make up, 8 metodi infallibili

Chi non ha mai desiderato avere degli occhioni da cerbiatto in grado di catturare l’attenzione? Di seguito ti svelo 8 accorgimenti per far sembrare i tuoi occhi più grandi con il make up.

8 accorgimenti per ottenere occhi grandi con il trucco

Ecco un makeup tutorial passo passo che ti aiuterà ad ingrandire gli occhi in maniera facile e veloce.

Neutralizza le occhiaie

Le occhiaie possono far sembrare gli occhi più piccoli, quindi è fondamentale eliminare quelle antiestetiche ombre viola e blu. Qui ti spiego passo passo come fare per cancellare le occhiaie con il make up.

Curva le ciglia

Questo può sembrarti un passaggio superfluo, ma fidati, non lo è affatto e una volta che lo avrai provato, non tornerai più indietro. Curva le ciglia con l’aiuto di un piegaciglia, in questo modo i tuoi occhi appariranno decisamente più grandi.

A tutto mascara

Applica diverse passate di mascara allungante e extra-volume sulle ciglia superiori e inferiori per creare un bellissimo effetto “occhioni da cerbiatta”.

Definisci le tue sopracciglia

Le sopracciglia ben definite creano una cornice ideale per gli occhi, mettendoli in risalto. Mantieni sempre l’arcata sopracciliare pulita, togliendo i peletti superflui.

Applica tonalità nude nella piega della palpebra

Un accorgimento utilizzato dai make up Artist è quello di utilizzare dei colori neutri nella piega tra la palpebra fissa e quella mobile per dare più profondità all’occhio.

Traccia una linea di confine

Disegna una linea sottile lungo la base delle ciglia superiori: questo aiuta a incorniciare gli occhi e a definire la loro forma. Inoltre puoi utilizzare una matita occhi bianca o color carne sulla rima interna per illuminare e ampliare.

Aiutati con l’eye-liner

Sposta il focus sul bordo esterno dell’occhio, disegnando una codina con l’eye-liner che vada non solo verso l’esterno, ma anche verso l’alto. Assicurati di tracciare una piccolissima linea di congiunzione con la rima inferiore dell’occhio per unire e completare l’ala e per aiutare a ingrandire l’occhio.

Non dimenticare l’illuminante

Usa un illuminante sull’arcata sopracciliare e picchiettalo anche negli angoli interni e al centro delle palpebre. L’effetto luminoso che si crea aprirà il tuo sguardo, e lo solleverà.

Occhiaie: come nasconderle con il trucco

Le occhiaie ci danno un’aria stanca e affaticata, ecco perché sono uno degli inestetismi più odiati. La bella notizia è che possono essere neutralizzate grazie al make up.

Di seguito troverai una routine infallibile composta da 5 passaggi per coprire le occhiaie con il make up.

Con il correttore giusto e pochi semplici passaggi potrai nascondere le occhiaie almeno fino al momento di struccarti.

 

1) Prepara la pelle

La base come sempre è importantissima. La pelle secca sembrerà sempre stanca e spenta, non importa quanto correttore utilizzerai. Quindi ricordati di idratare bene il viso e la zona delle occhiaie in particolare. Metti una goccia di crema contorno occhi sulla punta dell’anulare (che ha il tocco più leggero) e tamponala leggermente lungo l’area degli occhi, iniziando dall’angolo interno e procedendo verso l’esterno.

Ti consiglio poi di partire applicando un primer per il trucco, in questo modo darai alla tua pelle una base liscia e uniforme, ideale per un’applicazione perfetta del make up. Inoltre questo passaggio ti aiuterà a far durare il trucco più lungo, ecco perché è uno step importantissimo.

 

2) Scegli il colore giusto

La scelta del colore giusto da utilizzare è importantissima. Le occhiaie sono spesso accompagnate da iperpigmentazione dovuta al ristagno di sangue in quell’area. Per individuare la nuance esatta devi far riferimento alla ruota dei colori: quelli che si trovano uno di fronte all’altro si annullano a vicenda. Le occhiaie tendono ad avere una tonalità blu-violacea quindi un correttore arancione o color pesca dovrebbe essere proprio ciò di cui hai bisogno per neutralizzarle.

 

3) Applica il correttore

Applica il correttore direttamente nella zona interessata e sfumalo con un pennello o con un blender. Quando lo applichi crea sulla pelle tanti piccoli puntini che vanno in direzione della tempia e quando li sfumi crea una sorta di triangolo capovolto: in questo modo otterrai anche un effetto lifting oltre che massima copertura.

 

4) Utilizza il fondotinta

Dopo aver steso il correttore è il momento di rendere uniforme l’incarnato con il fondotinta. Dovresti sempre utilizzarne uno adatto al tuo tipo di pelle, che risponda alle sue esigenze e dalla nuance quanto più simile possibile.

Applicalo con un blender, picchiettandolo con movimenti rapidi fino a raggiungere il livello di copertura desiderato.

 

5) Applica la cipria

Adesso che hai neutralizzato le occhiaie con il make up, devi fare in modo di conservare questo aspetto disteso e riposato il più a lungo possibile. Fissa il tutto applicando un velo di cipria trasparente direttamente sotto gli occhi con un pennello per il trucco e lasciala in posa cinque o dieci minuti prima di spolverare via l’eccesso.

BB cream migliore: ecco come scegliere quella perfetta per te!

La BB cream è un prodotto di bellezza adatto ad ognuna di noi, perfetto per realizzare un trucco “no make up” ma non solo. Infatti offre tantissimi benefici per la pelle: la idrata e la rende luminosa.

La BB cream è un prodotto tanto apprezzato perchè unisce la cura della pelle e il trucco; racchiudendo in un solo prodotto tutti i vantaggi di primer, correttore, fondotinta, crema idratante e crema solare.

In commercio esistono tantissimi tipi di BB Cream, oggi ti spiego come trovare quella che fa per te.

 

Ma qual è la BB cream migliore per te?

Per scegliere la BB cream migliore per la tua pelle devi tenere in considerazione alcuni importanti fattori.

 

Scegli la BB Cream migliore per te: il tipo di pelle

Il tuo tipo di pelle è molto importante: tipi di pelle diversi hanno esigenze diverse, ecco perché devi individuare quella che fa al caso tuo. Se hai la pelle secca, preferisci BB cream con effetto idratante e nutriente; un ottimo prodotto dovrebbe contenete umettanti o ceramidi per aiutare a ripristinare l’idratazione della pelle. Se hai la pelle grassa o mista opta per una BB cream dal finish matte che combatte l’effetto lucido e che è in grado di regolare l’olio sulla pelle e ridurre al minimo l’aspetto dei pori. Infine se hai la pelle normale puoi optare per una BB cream dall’effetto idratante.

 

Scegli la BB Cream migliore per te: l’incarnato

Individua il tuo incarnato: le BB cream sono disponibili in tantissime tonalità; se vuoi avere un aspetto naturale, scegli quella più vicina alla tua carnagione, si adatterà perfettamente alla tua pelle, fornendo copertura e correzione perfette, e ti regalerà un aspetto luminoso e naturale. Attenzione: se scegli una tonalità diversa, si potrebbe notare una differenza con il colore di collo e orecchie. 

 

Scegli la BB Cream migliore per te: protezione solare

La maggior parte delle BB cream ha un fattore di protezione, cosa che le rende un prodotto particolarmente conveniente da integrare nella tua skincare routine. Prima di scegliere una BB Cream controlla l’SPF. Se trascorri diverso tempo all’aria aperta la BB Cream migliore per te deve avere un fattore di protezione elevato per proteggerti dai raggi UV e dall’invecchiamento precoce.

 

Scegli la BB Cream migliore per te: BB cream anti-aging

Quando scegli la BB cream che vuoi utilizzare, tieni in considerazione anche la tua età: sapevi che alcune BB cream hanno proprietà antietà e sono in grado di attenuare le rughe di espressione? Dai 40 anni in su puoi scegliere una BB cream che abbia anche questa caratteristica, per beneficiare al meglio di tutte le sue potenzialità.

Strobing: la guida per realizzarlo in maniera perfetta

Ideale per realizzare un trucco fresco, giovane e ultra luminoso, lo strobing è una tecnica che sicuramente ti conquisterà.

 

Si tratta di una tecnica make up semplice da replicare, che prevede l’illuminazione di alcuni punti strategici del nostro viso, con lo scopo di donare alla pelle un aspetto sano e luminoso, e per evidenziare alcune aree del viso in cui si concentra la luce.

 

Per realizzare lo strobing, hai bisogno di un illuminante. Ne hai già uno nella tua trousse dei trucchi? È un prodotto di assoluta tendenza e se non lo hai, devi assolutamente rimediare!

 

Strobing: come realizzare un look luminoso

 

Parti da una base pulita e idratata a fondo e segui i passaggi di seguito per realizzare uno strobing impeccabile.

1) Aggiungi qualche goccia di illuminante liquido al tuo fondotinta prima di applicarlo. Questo trucchetto regalerà al tuo viso una luminosità uniforme e tu sembrerai splendere dall’interno.

2) Usa un correttore luminoso per aggiungere luce alla zona sotto gli occhi, agli zigomi, al centro del naso, alla fronte, sulle arcate sopracciliari e all’arco di Cupido.

3) Dai un tocco di colore alle guance con un blush.

4) Utilizza un illuminante compatto o in polvere sugli stessi punti che hai illuminato precedentemente. L’uso di una polvere sopra un prodotto in crema amplificherà la luminosità dei prodotti.

5) Completa il tuo make up con rimmel e un lucido per la bocca avendo cura di aggiungere un tocco di illuminante liquido al centro delle labbra.

 

Lo strobing è una tecnica che puoi usare non solo nelle occasioni speciali, ma anche nella quotidianità. L’effetto che ti regala è quello di un aspetto naturale della pelle, in più e di rapida realizzazione.

 

Ora che hai imparato tutti i segreti per dare vita ad un perfetto strobing, non ti resta che provarlo e lasciarti conquistare!

Tonalità di blu: make up da provare

Di tutti i colori presenti nelle palette di ombretti, le tonalità di blu di solito sono considerate le più intimidatorie, ma in effetti sono tra le più sorprendentemente universali, e complementari.

La gamma di tonalità di blu va dal verde acqua, al blu Navy, al celeste e al ceruleo e.. secondo me non gli stai dando il giusto credito! Ho indovinato?

Le tonalità di blu hanno moltissimo da offrire, e possono essere molto divertenti da sperimentare; fai un tentativo e ti garantisco che non te ne pentirai.

Di seguito ti do qualche consiglio per realizzare il tuo make up con le tonalità di blu.

 

Tonalità di blu: prova il color Block

Utilizza una sola sfumatura di ombretto blu per truccare tutta la palpebra: l’effetto drammatico è assicurato e in più, questo tipo di make up è perfetto per chi vuole provare questo colore ma è alle prime armi ed è intimidito dal dover creare sfumature con più gradazioni.

 

Tonalità di blu: azzurro abbinato al nude

La combinazione delle sfumature azzurre con i colori neutri è un’ottima soluzione per sdrammatizzare un colore che altrimenti potrebbe risultare molto evidente e vivace.

 

Tonalità di blu: il cobalto

L’ombretto cobalto incorpora sfumature di grigio e blu scuro ed è semplicemente perfetto per creare un look magnetico. Applicalo su tutta la palpebra e sfuma nella piega dell’ombretto blu scuro, illumina invece l’angolo dell’occhio con un tocco di grigio.

 

Tonalità di blu: effetto ghiaccio

Realizza un make up blu violaceo con effetto perlato per creare uno smokey colorato e brillante. Rifinisci con un ombretto in polvere luccicante che possa creare dei bellissimi bagliori.

 

Tonalità di blu: color Tiffany

Se applicato con una mano leggera, questo tono ti sbalordirà. Applica uno strato di ombretto color Tiffany su tutta la palpebra e definisci la rima ciliare con una matita nera, e per finire rendi le tue ciglia drammatiche con un mascara allungante.

 

Tonalità di blu: prova quelle opache

Le finiture opache sono un’ottima soluzione quando osi tratta di trucco occhi, i finish luccicanti e glitterati infatti, se abbinarti alle tonalità blu, possono dar vita ad un make up troppo luminoso e vistoso. La variante opaca darà vita senz’altro ad un beauty look più sofisticato e discreto.

 

Non aver timore di provare cose nuove, incluse le tonalità di blu per realizzare il tuo make up: segui i consigli di questo articolo e scoprirai che queste sfumature possono essere delle grandi alleate.

 

Consigli per il trucco: make up occhi marroni

Se hai gli occhi marroni e vuoi scoprire qual è il make up più adatto a te, sei nel posto giusto! In questo articolo ti spiego come far brillare il tuo sguardo grazie al make up ideale per occhi marroni.

Gli occhi marroni hanno il vantaggio di poter essere truccati con quasi tutte le sfumature di ombretto, di seguito ti suggerisco alcune tipologie di make up di grande effetto.

 

Make up occhi marroni: ombretto prugna

Le sfumature prugna si adattano benissimo agli occhi marroni, li illuminano e evidenziano la ricchezza delle iridi, dando vita ad un effetto meraviglioso.

 

Make up occhi marroni: colori neutri

Per creare un aspetto neutro e monocromatico in cui il trucco sembra essere tutt’uno con il tuo incarnato e il colore dei tuoi occhi, prova a utilizzare sfumature vicine al tono della tua pelle, sia sulle palpebre, che su guance e labbra.

 

Make up occhi marroni: neon

Se vuoi dare vita ad un look eccentrico da sfoggiare in un’occasione sopra le righe l’ideale è una linea di eye-liner neon lungo la palpebra superiore.

 

Make up occhi marroni: blu audace

Tonalità audaci come il blu elettrico e occhi castani sono una combinazione vincente. Lascia che il resto del trucco sia semplice, e applica l’ombretto blu elettrico su tutta la palpebra, sfumandolo verso l’esterno e sulla linea delle ciglia inferiori.

 

Make up occhi marroni: il classico smokey

Lo smokey eyes è sempre ottimo per aggiungere dramatic vibes al look per una serata fuori. Puoi realizzarlo in nero o cioccolato, l’effetto è garantito. Non dimenticare di sfumare la rima inferiore e di estendere la sfumatura oltre la palpebra superiore verso l’esterno, creando un’ala. Puoi essere più o meno audace, a te la scelta!

 

Make up occhi marroni: eye-liner grafico

Ormai è un must: dai sfogo alla tua creatività e vesti i tuoi occhi con linee grafiche ed eccentriche in modo da richiamare tutta l’attenzione su di essi. Non applicare alcun ombretto per far si che l’effetto di queste linee sia pulito, nitido e minimale.

 

Questi sono solo alcuni dei molteplici modi in cui puoi creare un meraviglioso make up occhi marroni: quale ti ispira di più?

Palette Winter: scopri i tuoi colori amici se appartieni alla stagione inverno

Oggi scopriamo insieme quali sono secondo l’Armocromia, i colori della palette Winter, la stagione più diffusa in Italia. Nel nostro paese infatti, sono molto frequenti le persone con caratteristiche che rientrano in questa stagione.

Se pensi di appartenere a questa stagione, e vuoi individuare quali sono i colori che ti valorizzano, questo articolo ti darà le risposte che cerchi.

Inverno: ecco le caratteristiche di chi appartiene a questa stagione

Prima di esaminare i colori della palette Winter, rivediamo insieme quali sono le caratteristiche di base di questa stagione. Se fai parte della stagione Inverno, i tuoi tratti distintivi sono il sottotono di incarnato freddo, colori profondi e dal valore scuro, un’immagine brillante e un contrasto elevato.
La caratteristica che spicca di più tra queste, sarà quella che determinerà il tuo sottogruppo di appartenenza tra Pure (o True), Deep, Cool e Bright.

Vediamo nel dettagli i sottogruppi dell’Inverno e le relative Palette Winter

Inverno profondo, o Winter Deep

La caratteristica predominante di questo sottogruppo è rappresentata dai tratti molto scuri e color iprofondi; se sei una Winter Deep i colori che ti valorizzano di più all’interno della Palette Winter sono il nero, il blu notte, il verde bosco, il petrolio e le sfumature di rosso molto intense.

Inverno Freddo o Winter Cool

Chi appartiene a questo sottogruppo ha un incarnato molto freddo, e spesso viene confuso con l’estate cool, ma attenzione a non confondervi, perché la palette Winter cool ha colori molto più profondi. I colori amici dell’inverno cool sono il viola, il prugna, tutte le sfumature fredde del blu e i grigi argentati.

Inverno Brillante o Winter Bright

La brillantezza è decisamente il tratto predominante del sottogruppo Winter Bright, accompagnato da un incarnato di porcellana. Se fai parte di questa categoria, tra i colori della palette Winter, i tuoi più grandi alleati sono i colori freddi ma brillanti come il blu elettrico, il fucsia, il verde smeraldo e il rosso rubino.

Inverno Assoluto o Pure Winter (True Winter)

Se invece le caratteristiche peculiari dell’inverno sono perfettamente equilibrate tra loro, e non ce n’è nessuna che predomina sulle altre, fai parte dell’Inverno Assoluto, e puoi spaziare tra tutti i colori della Palette Winter.

Tutorial Trucco: come imparare a truccarsi step by step

Truccarsi è un’azione che svolgiamo ormai nel quotidiano, in rete vediamo sempre più tutorial per realizzare make up sofisticati e complessi.. ma abbiamo davvero ben chiari in mente quali sono gli step per realizzare un make up in maniera corretta e funzionale?
Di seguito troverai un tutorial trucco in cui ti spiego ogni step nel dettaglio, e naturalmente nel giusto ordine.

La preparazione del viso è fondamentale

La pelle deve essere sempre ben idratata, quindi prima di iniziare ad utilizzare i tuoi prodotti make up, assicurati di applicare una crema su tutto il viso. Una volta assorbita, potrai iniziare a creare la tua base trucco.
Come base si intende il make up che si realizza per truccare il viso, e comprende i seguenti prodotti: primer, fondotinta e correttore.

Rendi il tuo incarnato impeccabile

Il primo prodotto da applicare è il primer, ed ha il compito di preparare la pelle al make up, di uniformare l’incarnato, e di garantire una maggiore tenuta della tua base.
Non è uno step imprescindibile, ma è davvero molto utile.
In seguito si utilizza il fondotinta, prodotto che serve a nascondere le imperfezioni e a rendere il colore del viso uniforme. È importantissimo scegliere un fondotinta della tonalità giusta, quanto più possibile simile a quella della propria pelle. Per quanto riguarda la consistenza, chi ha la pelle secca può prediligere un fondotinta liquido, mentre chi ha la pelle grassa otterrà risultati migliori con quello compatto o in polvere.

Correggi le imperfezioni

Il correttore è la tua arma segreta per nascondere tutte quelle imperfezioni che non riesci a correggere con gli step precedenti. In questo passaggio è il colore a fare la differenza: basandoti sulla regola dei colori complementari, potrai ad esempio neutralizzare le occhiaie bluastre con un prodotto tendente all’arancione o al beige, o nascondere dei brufoletti utilizzando un correttore nei toni del verde.

Scolpisci il tuo viso

Adesso è arrivato il momento di definire il tuo viso, e per farlo dovrai servirti di terra, blush e illuminante. Il blush ha generalmente tonalità pesca o rosate, e serve a scaldare l’incarnato, va applicato e sfumato sulle gote. La terra scalda la tua immagine e dà tridimensionalità al tuo volto: utilizzala solamente sugli zigomi.
L’illuminante serve a dare luce ad alcuni punti strategici del volto (come il dorso del naso, l’arco di cupido, l’arcata sopracciliare) per metterli in risalto in maniera naturale.

Trucco occhi

Per quanto riguarda il trucco occhi, ci sono tantissime combinazioni che puoi realizzare, con l’aiuto di ombretti, matite e eye-liner: dipende tutto dai tuoi gusti, e dall’occasione per cui stai realizzando il tuo trucco. Non dimenticare di applicare il mascara sulle ciglia, applicalo dalla base verso l’alto, e una passata dopo l’altra, vedrai il tuo sguardo diventare più intenso e profondo.
Se sei alle prime armi, ti basterà completare il tuo trucco occhi sfumando un ombretto sulla palpebra, verso l’esterno, in modo da allungare lo sguardo.

Trucco labbra

Infine tocca alle labbra: puoi scegliere un rossetto dai toni decisi e vivaci, o qualcosa di più leggero e delicato, ma anche un semplice gloss che regalerà alle tue labbra volume e turgore, ed è perfetto per essere indossato ogni giorno.

Spero che questo tutorial trucco davvero molto chiaro e semplice abbia chiarito tutti i tuoi dubbi in merito: partendo da questa base puoi sperimentare seguendo i tuoi gusti e la tua creatività.

BB Glow: tutto quello che devi sapere su questo trattamento innovativo

È arrivata direttamente dalla Corea l’ultima novità in ambito di make up semi-permanente: si tratta della BB Glow, una delle innovazioni più grandi in campo dermoestetico.

BB Glow: di cosa si tratta?

Il BB Glow è un trattamento molto richiesto perché permette di avere una pelle perfetta: infatti unisce gli effetti estetici del fondotinta, a quelli di un booster di principi attivi. Di seguito ti spiego meglio il motivo per il quale il BB Glow riesce a dare un risultato davvero impeccabile ad ogni incarnato.
Si tratta di un fondotinta semi-permanente, sicuro e adatto ad ogni tipo di pelle. Regala un delicato effetto coprente, in grado di correggere discromie e rossori; aumenta la luminosità della pelle, lasciando l’incarnato super naturale. Ma i punti a favore del BB Glow non finiscono qui, infatti allo stesso tempo agisce anche a livello cosmetico grazie ai numerosi principi attivi che contiene.

È un trattamento di microneedling, quindi si effettua attraverso l’utilizzo di piccolissimi aghi, che stimolano la pelle a produrre collagene, e che permettono ai principi attivi di penetrare in profondità.
Il trattamento BB Glow ha una durata che può variare da 3 a 9 mesi, e per apprezzarne gli effetti è necessario sottoporsi ad almeno due o tre sedute consecutive, a distanza di 15 giorni, o un mese.

Ecco cosa avviene durante un trattamento

Ti spiego nel dettaglio cosa avviene durante il trattamento. Si inizia con la pulizia del viso, e si procede con un peeling leggero per eliminare le cellule morte e per far si che i principi attivi che verranno utilizzati possano essere assorbiti al meglio.
Si andrà poi ad applicare sulla pelle un siero contenente dei principi attivi scelti in base alle caratteristiche della pelle e del pigmento, la cui colorazione deve essere scelta sempre in base alle caratteristiche del nostro incarnato.
Con la tecnica del microneedling verranno fatte sulla pelle delle microperforazioni a livello superficiale, da cui potrà penetrare il blend appena applicato. Per guarire da queste piccole punture inoltre, la pelle produrrà collagene, regalando un bellissimo effetto antiage al tuo viso.

Consigli da tenere a mente se si vuole effettuare un trattamento BB Glow

Non si tratta di una tecnica invasiva, e già subito dopo ogni seduta potrai tornare immediatamente alla tua vita di tutti i giorni. È meglio evitare il trattamento in presenza di eczema, psoriasi o ferite aperte.
Ecco alcuni piccoli consigli per far si che il trattamento BB Glow possa rendere al massimo: evita di lavare il viso per le 12 ore successive; evita la pulizia del viso o situazioni di calore (come il lettino solare, la sauna ad esempio) per due settimane; evita di fare sport nella settimana successiva al trattamento.

Color borgogna: tutto quello che devi sapere per usarlo al meglio

Il color borgogna è una tonalità scura di rosso, che contiene alcune sfumature porporate e prende il nome dall’omonima regione francese in cui viene prodotto un vino rosso che ha proprio questo colore.
Si differenzia dal bordeaux per la punta violacea che contiene, che lo rende decisamente più intenso e profondo.
Il color borgogna è una tonalità molto elegante e questa sua caratteristica lo ha fatto apprezzare sempre di più negli ultimi anni, fino a diventare una tinta di gran tendenza; infatti non solo è utilizzato moltissimo sia nella moda che nel make up, ma anche nell’arredamento.

Color borgogna nella moda

Sofisticato e intenso, il color borgogna ci aiuta a dare vita a tantissimi abbinamenti:

  • il look monocromatico in questa tinta è sicuramente di grandissimo impatto;
  • accostato a questa nuance, il bianco la illumina ma allo stesso tempo si accende;
  • con il nero crea una combinazione molto elegante, perfetta da indossare ad ogni età;
  • molto romantico il risultato che si ottiene accostandolo a tonalità della gamma del rosa;
  • diventa davvero chic quando è indossato con colori come il cammello o il celeste;
  • con il denim crea un mix insolito e per niente scontato che dà vita a bellissimi look casual chic.

Color borgogna nel make up

Intensa e avvolgente, il borgogna è una tonalità molto apprezzata nel make up. Sta bene sia alle donne con la carnagione chiara, che a quelle con la carnagione olivastra, perchè contiene sia una punta di viola, che una punta di rosso. È importante quindi, scegliere la gradazione di borgogna più adatta alle proprie caratteristiche: se hai l’incarnato chiaro o rosato, opta per una sfumatura fredda, ovvero più violacea; se il tuo incarnato va dal medio allo scuro, punta su una tinta riscaldata dal rosso.
Il color borgogna ha un effetto elegante e sensuale sulle labbra (qui trovi Day to Night, un rossetto borgogna morbido e long casting, perfetto per essere indossato da mattina a sera); ed è utilizzato sempre di più anche come ombretto, per dare vita a un make up raffinato e profondo.

Color borgogna nell’armocromia

Il borgogna è nella palette dei colori amici dell’inverno, stagione caratterizzata da pelle con sottotono freddo e con un valore scuro e contrasto e intensità elevati.

Color borgogna e arredamento

Il borgogna è un colore energico e vitale, ma con una consistente componente di viola, riesce a diventare anche molto rilassante. Proprio per questo motivo è sempre più utilizzato per arredare spazi interni, sia attraverso accessori e complementi d’arredo, sia per colorare intere pareti. È abbinato a colori chiari e neutri per bilanciarlo, e a colori come il blu, il verde, o il giallo per creare dei contrasti di grande effetto.
È una scelta d’arredo innovativa e molto interessante e crea un’atmosfera raccolta e curata che si sposa alla perfezione sia con uno stile classico che con uno più moderno.

Winter Bright: scopri quali sono i colori in palette dell’Inverno Brillante secondo l’Armocromia

Se stai leggendo questo articolo, con ogni probabilità pensi di appartenere alla stagione Inverno Brillante e vuoi scoprire quali sono le tonalità che possano valorizzare al meglio la tua immagine.

Di seguito ti spiegherò quali sono i colori amici di questa stagione, ma prima approfondiamo insieme le caratteristiche del Winter Bright.

Scopri se sei una Winter Bright

Sei un Inverno Brillante se la prima cosa che noti osservando i tuoi colori è l’aspetto brillante; mentre la seconda caratteristica che emerge è il sottotono freddo, e quindi probabilmente avrai notato che i colori freddi ti stanno meglio di quelli caldi, e che l’argento ti dona più dell’oro.

Infine se prendi in esame i colori di capelli, pelle e occhi, noti un contrasto elevato.

Inverno Brillante: ecco le caratteristiche di questa stagione

Vediamo le caratteristiche di una persona Winter Bright nel dettaglio. Gli occhi possono essere blu, ciano, marrone scuro o nero e sono caratterizzati da una notevole luminosità. A prescindere dal loro colore, il contrasto tra l’iride e il bianco dell’occhio è sempre molto alto ed è proprio questo che fa apparire gli occhi molto luminosi. La pelle può essere neutra o neutro-fredda, e la sua tonalità chiara o profonda, ed è caratterizzata da una forte luminosità. I capelli di questa stagione sono scuri, vanno dal marrone al nero, e a volte presentano sfumature bluastre o cenere, oppure possono essere neutri. Winter Bright è la stagione con il più alto contrasto tra i colori di pelle, capelli e occhi: davvero difficile non notarlo. Attenzione a non confondere l’Inverno Brillante con la Primavera Brillante, altra stagione caratterizzata da un elevato contrasto. Come distinguere le due stagioni? Spring Bright è calda, quindi ha sfumature dorate, mentre Winter Bright è fredda, con sfumature bluastre; inoltre quest’ultima ha un contrasto più netto e deciso.

Winter Bright: ecco tutti i colori in palette

Adesso scopriamo insieme quali sono i colori in palette per l’Inverno Brillante. I colori amici di una persona Winter Bright ricordano i paesaggi candidi e innevati illuminati dal sole invernale: la forte luce dà vita a scenari fortemente luminosi. A questi colori si aggiungono quelli vibranti dell’aurora boreale, e i colori del cosmo e della galassia. La palette dell’Inverno Brillante combina luminosità e freschezza; i colori sono estremamente intesi, chiari, scuri e vibranti, e sono prevalentemente freddi. I colori amici della stagione Winter Bright sono proprio i colori brillanti come il giallo, il rosa, il fucsia, l’azzurro, il blu, il verde smeraldo e il viola. La palette contiene anche tinte ultra sgargianti come verdi acidi, gialli neon e fucsia accesi.

Manuale della perfetta Skincare Routine: tutto quello che devi sapere per prenderti cura della tua pelle

Ormai non è un segreto: avere una bella pelle non è solamente questione di genetica, ma riguarda anche le nostre buone abitudini quotidiane. La skincare routine ha un grandissimo impatto sul nostro aspetto, per questo è davvero molto importante. La giusta skincare ha alla base la conoscenza del tuo tipo di pelle, cosa che ti permetterà di poter procedere ogni giorno con una routine e dei prodotti su misura per te. Una volta che avrai compreso se la tua pelle è secca, grassa, mista o sensibile potrai personalizzare la tua skincare routine in base alle tue esigenze. Sei stai creando la tua skincare routine per la prima volta, mantieniti sul semplice: inizia dalle basi, poi avrai tempo più avanti di ampliarla nel migliore dei modi.

Quali sono i passaggi fondamentali di una perfetta Skincare Routine?

Di seguito ti spiego quali sono i passaggi basilari per una corretta skincare routine, quelli che non dovresti mai saltare.

Primo step della skincare routine: detergere

L’ideale è pulire la tua pelle due volte al giorno, una al mattino e una di sera. Detergere la pelle al mattino è importante perché ti permette di rimuovere ogni traccia di sudore e olio lasciato dai capelli durante la notte. Pulire la pelle di sera serve a rimuovere tutte le sostanze che si accumulano sul nostro viso durante la giornata: i prodotti per la cura della pelle e il make up utilizzati di giorno, ma anche l’eccesso di sebo e sudore, le cellule morte, gli inquinanti presenti nell’aria.

Skicare routine: come scegliere il detergente?

Se non sei sicura delle caratteristiche della tua pelle, invece di un detergente specifico puoi optare per un detergente idratante, che va bene per ogni tipo di pelle. Scegline uno senza profumo, con ingredienti minimi, e che contenga ceramidi e glicerina per ripristinare e mantenere la barriera cutanea.

Secondo step della skincare routine: idratare

Dopo aver pulito la pelle, utilizza una crema o un prodotto idratante, senza olio e senza profumo.

Questo è il momento giusto per rispondere alle esigenze specifiche della tua pelle: quindi se hai individuato con certezza il tuo tipo di pelle, puoi utilizzare una crema idratante formulata con ingredienti aggiuntivi. Ad esempio l’Acido Ialuronico, che ammorbidisce la pelle e ripristina l’idratazione perduta; i ceramidi, fondamentali per la resistenza della barriera cutanea e molto importanti per contrastare la secchezza e l’eczema; la vitamina C, che protegge dagli antiossidanti e illumina la pelle.

Attenzione: se hai la pelle grassa o incline all’acne non pensare di poter saltare questo passaggio! L’uso della crema idratante è molto importante anche per te; infatti una pulizia profonda della pelle, non seguita dall’applicazione di una crema idratante, attiverà una produzione eccessiva di olio sulla pelle, e a lungo andare la pelle diventerà secca e irritata.

Se hai la pelle grassa, la crema ideale per te è idratante non comedogenica, ovvero una crema i cui ingredienti non bloccheranno i pori e non causeranno sfoghi.

Terzo step della skincare routine: proteggere

La protezione solare è il prodotto più importante che puoi usare per proteggere la tua pelle. Applica quotidianamente, anche quando è nuvoloso, un prodotto con almeno SPF30 come ultimo passaggio della tua skincare routine. Hai due strade tra cui scegliere: la protezione chimica, che protegge la pelle dai raggi UV assorbendoli; e la protezione minerale, che funziona come uno scudo, impedendo ai raggi solari di penetrare nella pelle.

L’esfoliazione

Una volta che avrai inserito questi tre passaggi fondamentali nella tua quotidianità, puoi iniziare ad arricchire la tua skincare routine con altri step. Un ottimo punto di partenza è l’esfoliazione: l’ideale sarebbe effettuarla una o due volte a settimana. Ci sono due metodi per esfoliare la pelle: gli esfolianti chimici inducono il ricambio cellulare e aumentano la formazione di collagene; l’esfoliazione fisica, rimuove manualmente le cellule morte della pelle e l’olio in eccesso tramite uno scrub. Se hai la pelle sensibile ti consiglio di orientarti sul secondo tipo di esfoliazione, perché gli esfolianti chimici potrebbero irritarti.

Sieri e maschere

Tra i passaggi aggiuntivi che puoi introdurre nella tua skincare routine c’è l’applicazione di sieri e maschere. I sieri sono dei prodotti molto leggeri ma ad alta potenza, la loro formula contiene una maggiore concentrazione di principi attivi per contrastare i problemi specifici della pelle, e si applicano prima della crema idratante.

Una o due volte alla settimana puoi fare una maschera: cerca una maschera formulata per affrontare i tuoi problemi specifici (ad esempio esistono maschere idratanti, illuminanti, calmanti) e applicala sulla pelle pulita e asciutta.

Adesso che conosci tutti i passaggi di una corretta skin care routine potrai prenderti cura al meglio della tua pelle. Ricordati di avere pazienza e costanza, la pelle ha bisogno di due o tre mesi per abituarsi a un prodotto, tempo necessario per poter vedere un vero cambiamento. Inoltre una routine prolungata nel tempo è la chiave per ottenere e mantenere dei risultati reali.

Trucco per occhi marroni: scopri come valorizzarli al meglio!

In questo articolo ti spiegherò come valorizzare al meglio i tuoi occhi marroni con l’aiuto del make up.

Come prima cosa devi sapere che, se hai gli occhi marroni, sei molto fortunata! Infatti hai la possibilità di metterli in risalto in maniera abbastanza semplice, con il minimo sforzo, e con infinite possibilità.

Ti spiego perché: il marrone è il risultato dell’unione tra i tre colori primari, rosso, blu e giallo, e proprio per questo si abbina perfettamente con ogni colore.

Sia le tonalità calde che quelle fredde sono in grado di illuminare la tua iride: quindi hai la libertà di scegliere come truccarti in base al tuo umore, all’occasione, al tuo look, e ovviamente in base ai tuoi gusti. Ad esempio puoi optare per delle tonalità neutre e delicate per realizzare un trucco per il lavoro, e puoi utilizzare delle sfumature più particolari e vibranti per dare vita ad un beauty look particolare per una serata fuori.

Occhi marroni: ecco le sfumature che li valorizzano di più

Come accennato poco fa, gli occhi marroni si abbinano perfettamente ad ogni tonalità della ruota dei colori; ma tra tutte le possibilità, le sfumature del blu sono quelle che in assoluto li valorizzano meglio. Per ottenere una massima resa grazie al tuo make up, ti consiglio di sfumare sulle palpebre una o più di queste tonalità di ombretto: blu elettrico, blu navy e indaco.

Ogni iride è assolutamente unica, ma per essere più precise, possiamo suddividere gli occhi marroni in due grandi sottocategorie, gli occhi castano chiaro e quelli marrone scuro; vediamo di seguito come truccarli.

Trucco occhi castano chiaro

Se hai gli occhi castano chiaro, le tonalità oro, champagne e bronzo sono quelle più indicate per te. Anche ombretti color tortora e marrone si sposano perfettamente con il colore dei tuoi occhi; così come le tonalità verdi, gialle, arancioni e rosse creano un favoloso contrasto con l’iride; mentre il verde e il viola la illuminano e la fanno brillare; se vuoi realizzare un make up più audace, che abbia anche un risultato garantito, punta su dei colori pop e vibranti, il risultato sarà sorprendente.

Trucco occhi castano scuro

Se i tuoi occhi sono castano scuro, le tonalità ideali per te sono quelle più scure: grigio antracite, prugna, verde abete. Queste sfumature daranno al tuo sguardo una fortissima intensità. Per aggiungere profondità, completa il tuo beauty look con un eye-liner nero, blu scuro o marrone: darai vita ad una combinazione pazzesca, di cui non potrai più fare a meno.

Se ti piacciono le nuance più delicate, punta sui colori pastello: faranno illuminare i tuoi occhi marroni; il rosa ne ammorbidirà il colore, il verde renderà i tuoi occhi sensuali.

Ecco una cosa da tenere bene a mente: è vero che se hai gli occhi marroni, non puoi sbagliare con nessun colore; ma per ottenere un risultato armonico, prendi in considerazione anche il colore della tua pelle e dei tuoi capelli. Ad esempio, se hai la carnagione chiara, preferisci ombretti freddi, viceversa se il tuo incarnato è scuro, le tonalità fredde sono quelle che fanno per te.

Il mio consiglio? Se hai gli occhi marroni hai un’intera ruota dei colori da cui attingere, quindi scatena la tua fantasia, sii creativa, sperimenta e gioca d’immaginazione.

Winter Deep: scopriamo la palette dell’Inverno Profondo

Scopriamo insieme quali sono i colori amici dell’Inverno Profondo, una delle stagioni più diffuse in Italia. Ma prima di prendere in esame la palette Winter Deep, rivediamo quali sono le caratteristiche di questa stagione appartenente alla famiglia dell’Inverno, da non confondere con l’Autumn Depp, con cui ha davvero molte similitudini.

Armocromia: come capire se sei Winter Deep

Se appartieni all’Inverno Profondo, guardandoti allo specchio le prime cose che noterai sono i colori molto scuri e un alto contrasto. Questo è sicuramente il primo grande indizio; di seguito ti spiego tutte le caratteristiche di questa stagione, in modo che tu possa comprendere a fondo se ne fai parte.

Inverno Profondo: ecco tutte le caratteristiche di chi appartiene a questa stagione

La stagione Winter Deep combina profondità dei colori e freddezza; ha un’intensità medio-alta, contrasto medio e luminosità bassa.

I colori di chi è Inverno Profondo sono molto scuri: i capelli vanno dal nero corvino al castano cioccolato; gli occhi invece possono essere neri, marroni, e in alcuni casi cervone.

Anche la carnagione è medio-scura; il sottotono della pelle è freddo, e il sovrattono è rosato oppure olivastro.

Sono proprio questi ultimi due elementi ad essere fondamentali per comprendere se una persona è Inverno Profondo o appartiene all’Autunno Profondo. In quest’ultima stagione il sottotono della pelle è caldo, mentre il sovrattono è tendente al giallo.

Sei Inverno Profondo? Ecco quali sono i tuoi colori amici!

È arrivato il momento di scoprire quali sono i colori amici dell’Inverno Profondo.

I colori in palette dell’Inverno Profondo sono scuri e freddi, immagina i colori della notte, che si rivelando quando la luce della luna illumina le foreste.

Si tratta di tonalità intense insieme ad alcune con qualche accenno di calore, che si trovano proprio al confine con la stagione Autunno. I colori amici di questa stagione, riprendono le caratteristiche delle Winter Deep, quindi oltre ad essere scuri sono neutro-freddi, e luminosi; ci sono anche tinte molto sature e molto contrastate.

Nella palette di questa stagione i protagonisti sono il blu, il viola, i rossi e i rosa, di seguito ti spiego le esatte tonalità.

Il colore che in assoluto non può mancare nel tuo guardaroba se appartieni all’Inverno Profondo è il blu notte, una sfumatura che valorizza in maniera perfetta le tue caratteristiche.

Inoltre alla palette Winter Deep appartengono colori freddi e intensi come il nero, il viola scuro, il bordeaux scuro, il borgogna scuro, il verde bottiglia, il verde bosco, il verde petrolio, ma anche il giallo limone e sfumature molto scure di rosa.

Da evitare invece i colori nude e neutri e i colori eccessivamente caldi.

Iscriviti alla nostra newsletter

Non perderti nessun aggiornamento!

Inserisci la tua email

Freeage by 1 classe